Mauro La Mancusa

DIPARTIMENTO JAZZ
STRUMENTO

Tromba

Curriculum Vitae

Mauro La Mancusa è un trombettista siciliano di stanza in Toscana. A fargli scoprire la musica sono la famiglia, la banda paesana e il conservatorio di Messina, presso il quale consegue la licenza di teoria e solfeggio. Dopo alcuni anni dedicati agli studi umanistici (è laureato in lingue letterature straniere, con all'attivo traduzioni, pubblicazioni ed esperienze di ricerca e insegnamento) riabbraccia la musica, e nella fattispecie il jazz, nel 2011, ai laboratori livornesi di Andrea Pellegrini. A partire da allora, l'attività musicale è incessante e caleidoscopica: si aggiudica il Senzafilo Music Contest e inizia un percorso di riscoperta dello swing con Mattia Donati; suona in ensemble di musica originale latin (SuRealistas) e afrofunk (Bengala), in Italia e in Europa (Inghilterra, Francia, Svizzera, Belgio, Olanda, Germania); è chiamato a registrare in svariati progetti discografici (Betta Blues Society, Sinfonico Honolulu, Bernardo Sommani...); ma soprattutto, i suoi trii e quartetti jazz sono una fucina di lavoro costante sugli standard e sull'improvvisazione estemporanea, in compagnia di musicisti come Dimitri Grechi Espinoza, Andrea Pellegrini, Eugenio Corsaro, Matteo Addabbo, Peewee Durante, Valentina Bartoli, Roberto Beneventi, Andrea Mucciarelli, Mirco Capecchi, Matteo Bonti, Andrea Melani, Andrea Beninati, Pietro Borsò. Nel frattempo, studia tromba con Giovanni Falzone e Fulvio Sigurtà alla Siena Jazz University, presso la quale ha la fortuna di studiare anche con Ralph Alessi, Maurizio Giammarco, Stefano Battaglia e Fabrizio Sferra. Negli ultimi anni, all'attività concertistica ha affiancato la direzione musicale del Caffè Letterario Volta Pagina (stagioni 2016-17 e 2017-18) e della rassegna Placidomingo (presso Arno Vivo, estati 2017 e 2018).